Come tenere lontane le cimici naturalmente

di Valentina Cervelli Commenta

Come tenere lontane le cimici naturalmente? Questi piccoli insetti provenienti dall’Africa hanno letteralmente invaso l’Europa a causa del riscaldamento globale e dell’innalzamento delle temperature: vediamo insieme come combatterle.

E’ possibile, con un po’ di attenzione, tenerle lontane senza utilizzare composti chimici ma dei ritrovati naturali facili da preparare. Il primo suggerito, sebbene non sempre funzionante, è l’infuso di acqua e tabacco. Esso, se spruzzato dove gli insetti si manifestano, sarebbe in grado di tenere lontane le cimici. ancor più efficace e molto più semplice da usare sarebbe rappresentato dal mix di acqua tiepida e sapone (in molti consigliano l’ammorbidente liquido, N.d.R.)  che se spruzzato su balconi, finestre e zanzariere farebbe desistere l’insetto anche solo dall’avvicinarsi.

Allo stesso modo è possibile utilizzare un decotto all’aglio: non dobbiamo dimenticare che l’’aglio è un potente antibatterico e antiparassitario naturale e spesso funziona anche come repellente per gli insetti, comprese le le cimici verdi e marroni. Un po’ come accade per l’essere umano è l’odore ad avere effetto: e lo stesso accade anche con la menta. Questa pianta risulta essere un ottimo strumento di disinfestazione naturale delle cimici per via del suo odore forte che raggiunge la perfezione se lavorata con l’olio di neem, In questo caso è importante prima preparare il decotto al quale, al momento dell’inserimento nello spruzzatore, bisogna aggiungere il repellente naturale sopracitato.

Si tratta di soluzioni naturali decisamente più consigliate rispetto ad insetticidi chimici o alla mera azione di schiacciarle una per una al momento della loro scoperta, dato il cattivo odore che le stesse emettono alla loro morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>