Come fare il bagno alle galline

di Valentina Cervelli Commenta

Come fare il bagno alle galline? Per quanto l’idea comune ce le faccia immaginare spesso solo in campagna o in allevamenti, questi animali sono sempre più considerati da compagnia: come lavarle quando si sporcano per far sì che non mettano a repentaglio la pulizia della casa?

Per prima cosa è importante sottolineare che in linea teorica questi animali sono in grado di prendersi cura da soli della propria igiene: detto ciò è anche vero che in caso di necessità un bagno con acqua e sapone non crea assolutamente stress nel pennuto in questione. Tale intervento consente di abbellire il piumaggio e pulire profondamente la gallina stessa. Di solito si passa alla pulizia della gallina nel momento in cui si vuol migliorare l’aspetto estetico degli esemplari da esporre alle mostre avicole ma in generale può essere utile anche per evitare eventuali parassiti: essa infatti consente di eliminare sia gli acri che eventuali pidocchi ed al contempo di rimuovere sostanze irritanti con le quali potrebbero essere venute involontariamente a contatto.

Che si utilizzi la propria vasca da bagno o una bacinella organizzata per lo scopo l’importante è che la gallina non arrivi tesa e nervosa all’acqua: esse devono essere calmate e coccolate il giusto prima dell’immersione. L’acqua deve essere tiepida ed il sapone neutro. Quasi sempre sarà possibile notare il gradimento della gallina per il bagnetto. E per ciò che riguarda l’asciugatura il sole è da prediligere al phon: è bene non stressarla più di tanto consentendole un’asciugatura più lenta ma eseguita all’aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>