Come combattere il freddo con l’alimentazione

di Valentina Cervelli Commenta

Come combattere il freddo con l’alimentazione? La risposta è molto semplice: basta affidarsi a zuppe e tisane per contrastare la sensazione di gelo che l’abbassamento di temperatura porta con sé. Molte volte, anche se approcciamo la questione in modo sbagliato, il cibo può esserci d’aiuto.

Perché si tratta della maniera più semplice nella quale regalare all’organismo con facilità i nutrienti necessari provvedendo allo stesso tempo a mitigare il freddo sentito. Tisane e zuppe grazie al loro essere parzialmente o totalmente liquide consentono di mantenere un’ottimale idratazione del’organismo anche se non si è bevuto molto. La loro composizione può essere variegata fino ad ottenere la un piatto più calorico rispetto a quello che verrebbe consumato normalmente dando la giusta dose di energia da spendere al corpo umano. Questo è valido in particolare per le zuppe visto che possono essere arricchite a piacimento.

I nutrizionisti consigliano di puntare su cereali integrali, prediligendo il miglio, il riso, il farro, l’orzo e il sorgo accompagnati sia da legumi, perfetti per il loro apporto di nutrienti, sia da verdura stagionale come broccoli, cavolfiori, verza e cavolo nero con tanto di peperoncino, cumino, pepe, zenzero, timo e rosmarino per dare quella spinta in più al “riscaldamento”.

Parlando delle tisane via libera alla cannella, allo zenzero,all’arancio ed al the verde. In questo modo infatti oltre a riscaldarsi, ci si depura e si ha modo di assumere ottime dosi di antiossidanti perfetti per difendere l’organismo da qualsiasi minaccia possa attaccare il suo sistema immunitario, spesso in scacco con il calo di temperature.

Photo Credits | Brent Hofacker / Shutterstock.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>