Come diventare wedding planner

di Gianni Puglisi 0

Come diventare wedding planner

Organizzare un matrimonio richiede tempo e pazienza e non sempre gli sposi possono permettersi il lusso di correre dietro a tutte le fasi organizzative. Ecco allora che diventa di fondamentale importanza rivolgersi ad un wedding planner, un organizzatore di matrimoni, che possa occuparsi di tutti i dettagli delle nozze, dalle bomboniere addobbo della chiesa, dal banchetto alla musica.

Negli Stati Uniti la figura del wedding planner è di fondamentale importanza nell’organizzazione di un matrimonio, ma la moda sta prendendo piede anche alle nostre latitudini e sono sempre più le coppie che cercano un organizzatore per il proprio matrimonio. Ma come diventare wedding planner? Cerchiamo di capirlo in questo articolo, nella speranza che queste poche righe possa servire da spunto per chi ha voglia di intraprendere una professione divertente e remunerativa.

Come diventare wedding planner

Non ci si inventa organizzatori di matrimoni dalla mattina alla sera, ma occorre avere un minimo di esperienza in materia e la capacità di saper fronteggiare qualunque evenienza. Una capacità innata? Spesso sì, ma comunque derivante da un valido corso professionale. Difficilmente una futura coppia di sposa verrà a chiedervi se avete il classico pezzo di carta per esercitare la professione, ma è chiaro che non potete gettarvi nel mondo del wedding planning se non avete sufficiente esperienza sul campo.

La prima cosa da fare, quindi, è quella di iscriversi ad un corso di formazione professionale, così da imparare tutti i segreti del mestiere e capire come si possa organizzare un matrimonio partendo dal nulla. Esistono decine di corsi (spesso anche gratuiti) organizzati in tutte le città italiane, ma volendo, si può anche conseguire un attestato online, seguendo i corsi via internet.

Una volta apprese le nozioni di base, ci si può affiancare ad un’agenzia di wedding planning, così che si possa imparare sul campo come organizzare un matrimonio, non assumendosi tutte le responsabilità del caso sin da subito.

Solo quando avrete imparato tutti i segreti del mestiere e vi sentirete abbastanza sicuri, potete avviare un’attività in proprio, magari cominciando ad organizzare matrimoni per parenti ed amici, prima di allargare la cerchia e spiccare il volo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>