Come fare la pedicure fai da te

di Valentina Cervelli 0

Come fare la pedicure fai da te? In previsione di una stagione calda in arrivo o più semplicemente perché potrebbe esservene urgente bisogno, prendersi cura dei propri piedi è importante. Ed è importante anche saper fare da soli.

Come fare la pedicure fai da te

Un atto di gentilezza verso se stessi

Con l’aumento della temperatura scarpe aperte e sandali diventano un desiderio da realizzare ma per indossarli è importante che i piedi siano esteticamente piacevoli o perlomeno in ordine. Ci si può rivolgere a professionisti specializzati ovviamente, ma per diverse motivazioni si può anche agire da soli e per farlo bene bisogna calcolare questo atto come importante per se stessi e un modo per coccolarsi.

La prima cosa da fare quando si deve fare la pedicure fai da te è partire dalla pulizia dei piedi dalle cellule morte: insomma si deve partire dall’esfoliazione. È importante comprendere che la rimozione della pelle dura e secca non è solo un liberarsi da inestetismi poco carini da offrire in visione con calzature aperte ma è anche liberarsi dai dolori che si potrebbero avere.

Le varie fasi della pedicure fai da te

Come fare la pedicure fai da te

Partiamo quindi dal pediluvio, base di ogni pedicure fai da te che si rispetti: la bacinella deve essere riempita di acqua calda alla quale possono essere aggiunti oli essenziali e sali profumati o in alternativa un mix di bicarbonato e sale grosso. I piedi devono rimanere in ammollo per almeno dieci minuti in modo tale da idratare e ammorbidire l’epidermide.

Con i piedi ancora umidi bisogna eseguire uno scrub: come sostanza può andar bene qualsiasi crema di questa tipologia pensata per il corpo: l’importante è passarla con attenzione sulla pianta. Se si vuole optare per un approccio più profondo si possono comprare i calzini per il peeling, pensati per eliminare la pelle morta in pochi giorni e senza il minimo sforzo. Una volta passato lo scrub, dopo qualche minuto bisogna risciacquare e asciugare i piedi tamponandoli con delicatezza.

A questo punto con della pietra pomice o strumenti dedicati si può passare alla vera e propria fase di levigatura della pedicure fai date che deve avvenire a piede perfettamente asciutto.  Una volta finita  la fase di rimozione delle cellule morte i piedi risulteranno morbidi e piacevoli al tatto.. A questo punto bisogna passare alla fase d’idratazione: si può puntare a una maschera per i piedi da lasciar assorbire per almeno 15 minuti completando il tutto con una crema idratante.

Importante: dopo l’ammollo è possibile tagliare con più facilità le unghie. Meglio quindi approfittarne in quel momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>