Come farsi obbedire dai bambini

di Valentina Cervelli 0

Come farsi obbedire dai bambini?  Quando ci si trova a dover gestire dei minori per lavoro, o semplicemente migliorare l’atteggiamento degli stessi nell’ambito dell’educazione genitoriale è necessario agire nel modo più corretto possibile per ottenere risultati: vediamo come.

Come farsi obbedire dai bambini

Gestire le emozioni per farsi obbedire dai bambini

Sebbene sembri un concetto non sempre chiaro, per riuscire a farsi ubbidire dai bambini la strada più facile è quella di imparare a gestire in modo corretto le emozioni: sia le proprie sia le loro. E’ questa la chiave della vera comprensione di chi si ha davanti ed il modo più semplice per farsi comprendere. Nessun strillo esagerato o peggio sculacciate è da considerare come una soluzione permanente: in alcuni casi si rischia semplicemente di peggiorare la situazione. Attenzione però: questo non significa che si debbano usare paura e senso di colpa come strumento di educazione. Queste possono sì frenare i comportamenti errati dei bambini ma senza che gli stessi capiscano davvero perché hanno sbagliato: diventa quindi importante renderli più consapevoli delle loro azioni e delle conseguenze ad esse legate. Bloccarli sulla base della paura o del timore può portare sul lungo periodo a trasformare questa tipologia di deterrente in esca, spingendo poi i bambini a sfidare gli adulti per sfinirli ed ottenere quello che vuole.

Cosa fare per farsi ubbidire dai bambini

Come farsi obbedire dai bambini

La prima cosa da fare per farsi obbedire dai bambini è trovare un linguaggio comune, proporsi come persona collaborativa ed assertiva ben cosciente che in alcuni casi gli stessi possano divenire capricciosi e comportarsi male. E questo significa parlare in modo chiaro al bambino, scegliendo parole che consentano di essere effettivamente capiti per ci che riguarda pro e contro di ogni questione in modo tale da essere visti come punto di riferimento.

Allo stesso modo ci si deve sforzare di non urlare o alzare la voce: il bambino deve comprendere le correzioni per metterle davvero in atto. Per rendere più incisivo il messaggio, invece di alzare la voce si possono usare dei metodi alternativi di comunicazione non verbale come i gesti. Quello che è importante, per farsi ubbidire dai bambini, è far sì che gli stessi assimilino e capiscano ciò che viene detto loro, senza limitarsi ad un’obbedienza derivate solo dall’imposizione o dal senso di colpa. Questo si ottiene rimanendo sì fermi sulle proprie posizioni ma senza dimenticare di ascoltare il bambino il quale, se si sentirà preso in considerazione, si comporterà meglio con più facilità.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>