Come liberare l’intestino in modo efficace

di Valentina Cervelli 0

Come liberare l’intestino in modo efficace? Talvolta si ritiene poco importate favorire o monitorare l’attività di questo organo, dimenticando che se lo stesso è in buona salute tutto il corpo può avvalersi dei benefici che questo comporta.

Come liberare l'intestino in modo efficace

Una dieta povera di fibre ed una posizione non propriamente adatta all’atto possono portare problemi alla persona: scopriamo insieme come rendere questa azione il più semplice e veloce possibile.

La posizione è importante

La posizione nella quale si tenta di liberare l’intestino è importante. Per quanto spesso il mondo “moderno” veda in modo quasi snob il vecchio uso di accovacciarsi per defecare (come ancora avviene in diverse parti del globo, N.d.R.) è importante sottolineare come quello sia effettivamente l’angolo perfetto per espellere le feci senza difficoltà. Questo perché nelle attuali posizioni le ginocchia sono a 90° rispetto all’addome e non consentono la stessa facilità di spinta dettata da un angolo, ad esempio, di 35° e quindi con le ginocchia più vicine al busto riuscendo a tenere più rilassato anche il muscolo puborettale e quindi a favorire il suo lavoro. In molti non sanno, tra le altre cose, che lo sforzo che si tende ad impiegare ha anche “effetti collaterali” come una temporanea interruzione del flusso cardiaco.

 

Dieta corretta

Se si vuole liberare l’intestino correttamente anche la dieta ha la sua importanza: è consigliato mantenere le feci morbide rimanendo sempre idratati, consumare molte fibre vegetali e quindi frutta e verdura. Un’alimentazione bilanciata aiuta il corpo a stare bene ed a liberarsi con maggiore facilità delle scorie.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>