Come trattare il cuoio capelluto secco

di Valentina Cervelli 0

Come trattare il cuoio capelluto secco? Questa condizione provoca prurito e irritazioni alla persona, con conseguente sensazione di disagio. Le cause possono essere molte e diverse da individuo a individuo: scopriamo insieme come regolarci.

Come trattare il cuoio capelluto secco

Cause secchezza cuoio capelluto

Il cuoio capelluto secco non è un problema privo di soluzione ma per risolverlo è necessario comprendere quali siano le cause. Di solito tra le più comuni vi sono l’invecchiamento fisiologico della pelle, da considerare normale, alcune patologie come la psoriasi o la dermatite, stress fisico o emotivo, sbalzi ormonali e predisposizione genetica: questo ovviamente per ciò che concerne possibili cause “interne”. Fattori esterni che possono causare la secchezza del cuoio capelluto sono il cambio di stagione e gli sbalzi di temperatura, uno stile di vita sbagliato, una dieta sbilnciata, l’assunzione di specifici farmaci. E ancora il fumo, l’inquinamento e l’uso di shampoo o trattamenti per capelli particolarmente aggressivi.

Quando il cuoio capelluto si secca vi è una maggiore possibilità che sostanze dannose penetrino nella pelle causando infiammazione: è per questo che chi soffre di questa condizione sente prurito, ha il cuoio capelluto arrossato e prova una sensazione di tensione della pelle delle testa. Sono poprio queste microinfiammazioni che devono essere viste come causa primaria di problemi come la forfora e l’assottigliamento dei capelli.

Prevenire e curare cuoio capelluto secco

Come trattare il cuoio capelluto secco

E’ possibile prevenire la secchezza del cuoio capelluto? Si, dato che nella maggior parte dei casi la stessa è da addurre a carenza di zinco e di vitamine del gruppo B, a una scarsa igiene dei capelli, alla dermatite seborroica o da contatto o allo sbagliato uso del phon a temperature troppo elevate.

Oltre a porre più attenzione all’asciugatura dei propri capelli ci si può alimentare in modo corretto, mangiando tanta frutta e verdura e usare shampoo di tipo adeguato alla propria capigliatura. E si può consultare un dermatologo, che con le sue conoscenze sarà in grado non solo di diagnosticare il problema giusto, ma anche gettare le basi per la sua risoluzione prescrivendo terapie (naturali o non) di tipo mirato.

Tra i rimedi più diffusi contro la secchezza del cuoio capelluto vi è quello di eseguire massaggi utilizzando oli nutrienti per capelli: un approccio perfeto per idratare a fondo la parte interessata e stimolare anche la circolazione. Anche la laserterapia può essere utilizzata con successo, ma viene prescritta solo nei casi più severi per rivitalizzare i bulbi piliferi, eliminando la sensazione di pelle che tira e restituendo nuova vita al cuoio capelluto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>