Come cucinare bene i broccoli

di Valentina Cervelli Commenta

Come cucinare bene i broccoli? Talvolta si ottiene un sapore non gradevole dai cibi perché li si cuoce e tratta in maniera sbagliata. Vediamo come gestire al meglio questo ortaggio dalle innumerevoli proprietà benefiche e dal basso contenuto calorico.

Per cucinare bene i broccoli ed ottenere un buon piatto la prima cosa da fare è scegliere quelli giusti. Essi devono essere di un verde intenso e uniforme: quando iniziano ad essere di colore giallo significa che sono stati colti da molto tempo e sono ormai “troppo maturi“. Per farli mantenere una volta acquistati si dovrebbero inserire in una busta di plastica non sigillata.

Altrettanta attenzione è importante impiegare nella pulitura eliminando la parte più dei gambi ed il torsolo centrale. Per una cottura più uniforme è bene dividere le cimette non solo dal gambo ma in due parti loro stesse, al fine di lavarle con più attenzione ed avendo cura di non buttare le foglie, che sono ricche di vitamine e molto buone. E’ consigliato, generalmente, mangiarli cotti per renderli più gustosi: essi possono essere bolliti, cotti al vapore, stufati con del brodo o del vino. Queste sono solo alcune delle possibilità.

A prescindere dalla ricetta, a meno che non si parli di cous cous vegano o di speciali preparazioni, per ottenere un buon piatto di broccoli, una pre-cottura è senza dubbio consigliabile al fine di rendere più appetibile il gusto. Per il resto è la volontà di chi li cucina a dover dar vita ad un piatto interessante e buono al palato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>