Come dare le dimissioni in modo perfetto

di Valentina Cervelli 0

Come dare delle dimissioni in modo perfetto? Nel corso della propria vita si può avere bisogno di lasciare un lavoro per iniziarne un altro dai maggiori vantaggi: ecco un modo elegante ed efficace per affrontare questo passaggio.

Come dare le dimissioni in modo perfetto

 

La prima cosa da fare è parlare con il proprio capo ancor prima di presentare la lettera di dimissioni. Qualsiasi sia infatti la decisione che porti al licenziamento è necessario essere corretti con chi si è condiviso l’ambiente di lavoro ed ha dato la possibilità di esprimere le proprie capacità. Ecco perché è importante prima di fare qualsiasi cosa avere l’opportunità di parlare con il proprio datore di lavoro. È ovviamente consigliato dichiararsi disponibili ad un passaggio di consegne bene eseguito con chi sostituirà e motivare la decisione in maniera efficace.

Una volta notificate le dimissioni è basilare mantenere un atteggiamento professionale ed al top nel corso dell’ultimo periodo di lavoro, tenendo da conto che questo potrebbe rivelarsi molto stressante: ogni task in atto deve essere portata a compimento senza problemi, spiegando a chi verrà dopo come proseguire con il da farsi. Solo in questo modo si verrà ricordati con estrema professionalità da tutti.

È altresì importante non lasciarsi andare a giudizi negativi prima di andar via: sebbene la tentazione di togliersi i sassolini dalle scarpe possa essere alta è bene lasciare un buon ricordo a chi rimane senza lamentarsi di colleghi, clienti, capi o qualsiasi altro aspetto dell’azienda. L’ultimo giorno di lavoro deve essere vissuto con serenità e cortesia nei confronti di tutti, prendendosi magari alla fine della giornata quei 5 minuti necessari a salutare tutti i colleghi è l’ufficio in generale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>