Come eseguire una doccia nasale?

di Valentina Cervelli Commenta

Come eseguire una doccia nasale? In caso di allergia, sinusite o raffreddore essa può rivelarsi molto utile per liberare le vie respiratorie esterne e dare modo alla persona di tornare a respirare normalmente. Vediamo insieme come fare.

Ovviamente si tratta di una tipologia di pulizia profonda che da modo di ottenere risultati in breve tempo. In poche parole bisogna far fluire da una narice all’altra soluzione salina o specifiche acque dedicate in modo tale da eliminare muco, allergeni e batteri dalle stesse per dare loro sollievo. Anche se non si è malati fare dei lavaggi nasali una volta a settimana può rivelarsi prevenzione ottimale proprio contro quelle sinusiti, allergie e raffreddori che possono occorrere quando il naso è chiuso o si è sottoposti a sollecitazione.

Il consiglio è quello di fare il lavaggio generalmente prima di andare a dormire. Non è difficile eseguirlo: basta anche preparare acqua e sale e spruzzarlo all’interno della narice con una pompetta: le mucose si decongestionano, il tratto si disinfetta ed in questo modo si può dormire con più tranquillità. E’ bene sottolineare un fatto: si solito in farmacia vengono vendute delle boccette, talvolta già dotate di “spruzzino”, per poter eseguire un lavaggio nasale. Se è possibile è bene affidarsi a della soluzione fisiologica o ad acqua distillata in caso contrario: è sconsigliato utilizzare l’acqua del rubinetto, perché potrebbe contenere un’elevata quantità di sali disciolti, cloro o impurità.

Quando la soluzione è acquistata in farmacia e quindi risulta essere microbiologicamente pura, soprattutto se si è raffreddati, ci si possono concedere docce nasali al bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>