Come fare un perfetto pupazzo di neve

di Valentina Cervelli Commenta

Come fare un perfetto pupazzo di neve? Sembrerà strano ma anche per dare vita ad una creazione di questo tipo vi sono delle piccole regole da seguire se si vuole ottenere un buon risultato.

La prima cosa è imparare a riconoscere la neve giusta, qualcosa di molto più semplice da fare per tutti coloro che vivono in un luogo dove nevica spesso. Per rendere più semplice la comprensione a tutti basta dire che la neve perfetta per fare un pupazzo degno di questo nome serve un mix equilibrato tra la neve bagnata e quella farinosa. In caso se ne abbia di farinosa, ci si può aiutare con un pizzico di acqua, se invece è troppo bagnata si deve per forza aspettare dell’altra neve.

Scegliere il posto giusto è basilare per far si che il pupazzo di neve abbia la giusta stabilità e possa mantenersi a lungo: trovate uno spiazzo adatto nel vostro giardino o sul terrazzo che lo ospiti al riparo dal vento o da altra neve. E’ importante nell’atto della costruzione, trovare le misure che consentano allo stesso di essere stabile e di solito si parla di un rapporto tra le diverse palle di 3-2-1, ovvero partendo dal basso un diametro di 90-60-30, cercando di attaccare il più possibile la palla inferiore al terreno per aumentarne l’equilibrio ed appiattendo le stesse nella parte in cui la successiva dovrà poggiare.

Per ciò che riguarda la decorazione, via libera alla fantasia: più saranno gli elementi, più bello sarà il pupazzo di neve: particolare cura deve essere posta nella preparazione del viso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>