Come scegliere la gif giusta di risposta nei social

di Valentina Cervelli Commenta

Come scegliere la gif giusta di risposta nei social? Attenzione, non è il caso di sottovalutare questa forma di comunicazione quando ci si trova a frequentare e scrivere sui social network: talvolta un’immagine, soprattutto se in movimento, può avere più valore di mille parole.

Paypal

In questo mondo social dove spesso le parole possono essere travisate o si rischia di esprimersi male, le gif, soprattutto ricreanti meme o contenenti frasi specifiche possono rivelarsi una mano santa per essere chiari, coincisi e risultare anche divertenti. Ma come scegliere la gif giusta? Prima di tutto un consiglio “tecnico”:  non scegliere nulla di caratterizzato da troppi flash e cambi di colore: potrebbe rivelarsi pericoloso se osservato da persone che soffrono di attacchi epilettici. Secondo: scegliere sempre qualcosa che sia attinente allo status o al post che si sta commentando.

Non si può infatti pretendere che il proprio messaggio arrivi a destinazione se si scegliere un’immagine poco chiara. A meno che non si conoscano bene le lingue straniere di riferimento della gif è sempre meglio puntare ad immagini che contengano messaggi in italiano:  non si deve avere timore di non trovare la gif giusta. Questo perché sempre più italiani creano e caricano gif nei social network, dando modo anche a chi non parla inglese, lingua più diffusa, di poter utilizzare delle ottime immagini.  E’ consigliato evitare temi blasfemi ed incitanti all’odio, e comprendere che se si vuole, grazie a specifici strumenti utilizzabili online è possibile crearsi da soli le proprie gif, prive o meno di scritte, già solo partendo da un video.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>