Come sgrassare il brodo di carne

di Valentina Cervelli Commenta

Come sgrassare il brodo di carne? Questo alimento tanto buono e salutare spesso necessita di essere opportunamente ripulito da grasso prodottosi durante la cottura. Vediamo insieme come regolarci.

Esistono diverse tipologie di approccio quando si tratta di eliminare il grasso creatosi durante la bollitura della carne ma niente paura: sono tutte alla portata di qualsiasi persona, anche la meno esperta.

Il primo metodo consiste nella schiumatura del brodo durante la cottura: ovvero bisogna eliminare con l’utensile da cucina piatto e bucherellato, conosciuto anche come “schiumarola”, la schiuma bianca che si viene a formare sulla superficie dell’acqua ogni volta che la stessa emergerà. Vi è poi un secondo metodo, “a caldo” che consiste una volta pronto il brodo, nell’eliminazione di carne e verdura dal liquido. Esso dovrà poi essere filtrato facendolo cadere in un altro contenitore attraverso un canovaccio da cucina bagnato con acqua molto fredda. Sarà il contrasto tra caldo e freddo a fare sì che il grasso si rapprenda a contatto con il canovaccio freddo e resti sullo stesso senza passare. Efficace ma decisamente scomodo.

La maniera più semplice per sgrassare il brodo di carne è quello di prepararlo e inserirlo in un recipiente di vetro lasciandogli il tempo di raffreddarsi a temperatura ambiente. Fatto questo deve essere posto in frigorifero per almeno 12 ore se non una notte intera: passato questo tempo si sarà formata sulla superficie uno strato solido e bianco facile da rimuovere con il mestolo. Eliminandolo eliminerete il grasso dal brodo e la vostra pietanza sarà pronta per esser scaldata e consumata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>