Come fare stare buoni i bambini al ristorante

di Valentina Cervelli Commenta

Come fare stare buoni i bambini al ristorante? Non è un qualcosa di facilissimo, anche quando i piccoli sono stati educati ad un comportamento decoroso in pubblico: vediamo come contenere l’esuberanza della loro giovane età per non disturbare le altre persone.

Con un po’ di pazienza, un pizzico di creatività e qualche trucco è possibile tenere buono anche il bambino più irrequieto. Il punto è che i più piccoli dopo un po’ si annoiano seduti a tavola: riuscire a creare del quieto divertimento è la soluzione ideale. E tutto ciò passa attraverso la creazione di una borsa con il materiale necessario ad intrattenere: non serve moltissimo in realtà. Fogli, matite e piccoli gadget possono esser considerati sufficienti. La cosa più semplice? Far disegnare al bambino i piatti del menu o colorare dei disegni creati appositamente. Così come è facile intrattenere in questo modo i minori in casa altrettanto lo sarà al ristorante.

Se il bambino è più grande poi, anche giochi come “Nomi, cose, città, animali” possono essere sfruttati con facilità.  In caso non si abbia niente si possono utilizzare le posate presenti per creare dei piccoli giochi a “nascondino” dove i più piccoli dovranno ritrovare monetine o ricreare scene fantastiche con quello che si ha sul tavolo. Soluzione estrema? Posate, bicchieri e le varie portate possono essere trasformate nei  protagonisti di un racconto inventato: non c’è bambino in fin dei conti che sappia resistere ad una storia ben raccontata: e niente vieta di mettere in “scena” con ciò che si ha la fiaba preferita dagli stessi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>