Come curare mani screpolate da igienizzante

di Valentina Cervelli 0

Come curare mani screpolate da igienizzante? La pandemia di Coronavirus ha costretto la popolazione ad utilizzare molto di più formulazioni atte ad eliminare i virus e i batteri dalle mani, mettendo a dura prova la tenuta dell’epidermide. Vediamo insieme come proteggere la pelle dai problemi che possono sorgere.

Come curare mani screpolate da igienizzante

Preferire acqua e sapone se in contesto domestico

Bisogna partire da un presupposto: i gel antibatterici sono utilissimi per evitare il contagio da covid-19 ma allo stesso tempo possono risultare aggressivi per la pelle, tanto da essere causa di secchezza nella migliore delle ipotesi e di lesioni e abrasioni o addirittura dermatiti nei casi più gravi. Questo presuppone il tentare di trovare una soluzione al potenziale disagio.

La prima cosa da fare è quella di favorire l’uso di acqua e sapone piuttosto che del gel  per igienizzare le mani: quando siamo in casa soprattutto è meglio utilizzare dei saponi che consentano di pulire con attenzione le estremità idratandole piuttosto che seccandole. Si può comunque optare per un formula antibatterica anche in questo caso, sebbene la classica saponetta per le mani o il sapone liquido siano da considerare sufficienti per una corretta igienizzazione.

Soprattutto se si ha il bisogno di lavare spesso le mani, se si è in un contesto “domestico” è bene favorire una soluzione più soft. In tal senso il consiglio è quello di usare prodotti rispettosi del pH naturale della pelle. Prendersi cura delle proprie mani screpolate dai gel igienizzanti è quello di scegliere la giusta temperatura per il lavaggio: sebbene fredda possa dare un po’ fastidio nelle giornate più fredde, è da evitare l’utilizzo di acqua troppo calda che potrebbe causare danni al filtro idrolipidico delle mani, dando vita a secchezza e fastidio.

Non dimenticare mai la crema idratante

Come curare mani screpolate da igienizzante

Tolta la “prevenzione“, come prendersi cura delle mani screpolate da igienizzante? Contrastando uno dei suoi principali effetti sulla pelle, ovvero la secchezza usando una crema idratante da applicare tutti i giorni sulle mani, almeno una volta al giorno e più in generale in base alle esigenze. Nel caso in cui le stesse dovessero apparire frequentemente secche, devono essere contemplate maggiori applicazioni.

Data la tipologia di azione che questa deve avere è bene selezionare creme idratanti ed emollienti che posseggano tra i propri ingredienti l’olio d’oliva, il burro di karité, propoli o pappa reale. E ancora olio di mandorle dolci o calendula. Per quanto debba essere evitato per la sua pericolosità in tempi pandemici come questi, evitare di mangiarsi unghie e pellicine dato che questa azione potrebbe creare delle falle nel film di protezione naturale delle mani e favorire la penetrazione di germi e batteri capaci di creare irritazioni e infezioni.

Più in generale, sebbene sia giusto usare gel igienizzanti e lavare le mani il più spesso possibile, la frequenza deve essere legata alle azioni che si compiono e non alla paranoia. Per dare modo alla pelle di provare sollievo si possono mettere a bagno le mani anche all’interno di infusi di malva e camomilla.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>