Come fare per piacersi davvero

di Valentina Cervelli Commenta

Come fare per piacersi davvero? Talvolta, sia a causa di insicurezze archiviate negli anni sia a causa di commenti poco lusinghieri e stupidi da parte di terze persone non ci si apprezza davvero come si dovrebbe: vediamo come combattere questa cosa.

E’ importante, prima di tutto, partire dal presupposto che se non si impara ad amare se stessi piacersi diventa un traguardo impossibile da raggiungere e per arrivare a quel punto ignorare cosa le persone possano dire su di noi è uno dei passi basilari. Talvolta per leggerezza, talvolta perché si vuole fare male si giudica il prossimo, specialmente per il suo aspetto senza tenere conto di quel che un commento possa scatenare.  Per piacersi è importante abbracciare i propri difetti e pensare: “OK, sono così, posso migliorare in qualcosa?”. Questa domanda non deve diventare ossessione ma essere la base per un corretto approccio con se stessi basato su “consigli” che ci si può dare per amarci di più. E questo è valido sia dal punto di vista fisico che psicologico.

Altra cosa importante è quella di non paragonarsi agli altri: ognuno di noi è diverso e possiede punti forti e punti deboli. E’ proprio su questi che bisogna lavorare, rispettivamente mettendoli in luce e tentando di migliorarli. Quel che è importante fare è aspirare a volersi bene senza giudicarsi troppo severamente: se ci si tratta con un pizzico di indulgenza e dolce fermezza nel raggiungere i propri obiettivi si può riuscire a piacersi davvero. La perfezione non esiste: basta spesso raggiungere un imperfetto ma interessante equilibrio.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>