Come organizzare la propria libreria in modo corretto

di Valentina Cervelli Commenta

Quante volte avete guardato i libri in vostro possesso letteralmente ammucchiati dicendo “ora li sistemo“? Vogliamo darvi a tal proposito qualche consiglio per organizzare la vostra libreria in modo corretto e semplice.

Ordine… personale

L’ordine di sistemazione deve essere il più personale possibile. Attenzione però, questo non significa tenere tutti i volumi ammucchiati senza senso, ma semplicemente comprendere quale siano secondo il vostro gusto quei libri che devono rimanere a portata di mano per una lettura più frequente: è inutile girarci attorno, ognuno ha i propri preferiti che rilegge e rilegge come fosse la prima volta. Essi devono essere messi in una sorta di corsia preferenziale: non ha senso metterli nascosti o lontani se poi per usufruirne bisogna “smontare” l’ordine raggiunto. Non importa che i loro colori possano risultare troppo in contrasto con il resto della stanza: essi devono essere al primo posto.

Sfruttare bene lo spazio

Una volta che si è eseguita la cernita dei libri in ordine di importanza è necessari muoversi secondo un’organizzazione dello spazio ben precisa: i libri più alti dietro, quelli più bassi davanti. Solo in questo modo si può mantenere sempre una conoscenza attiva su tutti i titoli che si hanno a disposizione senza impazzire per ritrovare tutto. A questo punto la sistemazione in ordine di grandezza può essere vezzo di chi ha il bisogno di controllare questa tipologia di particolarità. Stessa cosa per ciò che concerne le gradazioni di colore: tutto è lasciato da questo momento in poi al pieno gusto di coloro che posseggono i libri.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>