Come praticare yoga in ufficio

di Gianni Puglisi 0

Lo yoga può aiutare molte persone a superare lo stress da rientro in ufficio: ma non sempre si può praticare, a causa dei ritmi serrati che la vita odierna ci impone, è sempre più difficile ritagliare dello spazio per noi stessi. Ecco allora cinque pratici esercizi per praticare questa disciplina anche in ufficio.

Come praticare yoga in ufficio

La posizione del gatto da seduti è la più facile da  realizzare: mettetevi sulla punta della sedia con la schiena ben eretta, volgete lo sguardo verso il soffitto inarcando leggermente la schiena all’indietro e successivamente inarcate lentamente la schiena in avanti, partendo dalla zona lombare.

La mezzaluna da seduti è perfetta per sciogliere le tensioni della schiena: ponete le braccia in alto e prendete il polso sinistro con la mano destra, quindi inclinatevi verso destra stando ben eretti con la schiena. Ripetete invertendo io movimenti.

Per la braccia ecco la posizione dell’aquila: appoggiate il gomito destro nell’incavo del braccio sinistro ed avvicinate i palmi delle mani fino ad unirli incrociando i polsi. Mantenete per un minuto e poi invertite le posizioni.

Allungate la schiena invece stando seduti sulla sedia, allungandovi lentamente in avanti e spingendo le braccia indietro, fino a quando le mani toccheranno il bordo dello schienale. Poi risalite e ripetete l’esercizio per cinque volte consecutive.

Infine per rilasciare le tensioni di tutta la schiena, mettetevi in piedi ed allungatevi il più possibile alzando le braccia, poi scendete lentamente fino a toccare con le mani le punte dei piedi. Risalite il più lentamente possibile e ripetete per tre volte consecutive, cercando di allungarvi sempre di più.

Foto credit Thinkstock

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>