Come prendersi cura di unghie e denti del cane

di Valentina Cervelli 0

Come prendersi cura di unghie e denti del cane? Affinché i nostri amici possano rimanere in un ottimo stato di salute è necessario eseguire una sorta di “manutenzione” a due parti del loro corpo molto importanti: la bocca e i denti.

Come prendersi cura di unghie e denti del cane

Curare le unghie del cane

Partiamo dalle attenzioni che è necessario porre alle zampe del cane: esse hanno bisogno di essere curate con attenzione, soprattutto se si parla di un cane abituato a vivere in casa che non ha, a differenza di quelli che possono contare su un giardino, possibilità di consumarle naturalmente passeggiando su superfici come la strada o il terreno.

E’ per tale motivo che diventa importante che in tal senso venga eseguita una toelettatura costante nei mesi e che venga fatta tagliare, in quel caso, più di frequente, l’unghia del quinto dito delle zampe anteriori, che non si consuma mai dato che non è a contatto col suolo. Se si vuole fare in totale fai da te, va specificato che il tagliaunghie da usare deve essere appropriato alla misura delle unghie del cane, altrimenti è bene affidarsi a personale esperto come quello veterinario o quello legato ai servizi appositi di pulizia del cane.

Va ricordato: deve essere tagliata solo la parte finale delle unghie, quella che si incurva verso il basso evitando la parte vascolarizzata, posta alla base dell’unghia, ed estesa fino a circa metà di tutta la sua lunghezza.

Come prendersi cura dei denti del cane

Come prendersi cura di unghie e denti del cane

Passiamo ora alla bocca del cane: mantenere una igiene orale corretta non consente solo di poter evitare che il cane sviluppi alitosi, ma rende possibile preservare la sua salute. I nemici più pericolosi per i cani da questo punto di vista sono sicuramente la placca e il tartaro, dato che tecnicamente parlando la mineralizzazione della prima rende possibile l’installazione del secondo.

Esso se si accumula, è difficile da togliere: per essere ripulito in modo adeguato il cane deve essere operato in anestesia totale. E non solo: il loro accumulo può essere causa di problemi a denti e gengive, ma anche al cuore e al fegato.

Non bisogna dimenticare poi che gli stessi non causano problemi solo al sistema dentale, mettendo a rischio denti e gengive, ma possono causare problemi anche a cuore e fegato.

Come evitarlo? Pulendo i denti del nostro cane, sia di taglia grande che di taglia piccola: quest’ultimi sono quelli che hanno bisogno di maggiori cure per via della grandezza della loro dentatura.  Per quanto gli snack  e formulazioni dedicate messe in vendita possano aiutare contro il tartaro è importante utilizzare o lo spazzolino o il ditale di gomma, di solito più gradito agli animali, per pulire i denti con maggiore facilità.

Una routine che deve essere condotta almeno due volte a settimana usando bicarbonato di sodio o meglio, una soluzione consigliata dal veterinario. Osso al fluoro e pane secco, possono essere altrettanto utili per limitare la formazione del tartaro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>