Come risparmiare sull’energia agendo sugli elettrodomestici

di Valentina Cervelli Commenta

Come risparmiare sull’energia agendo sugli elettrodomestici? Spesso per risultare più efficienti basta educarsi in materia, scoprendo quali siano i dispositivi che consumano di più e regolandosi con il loro utilizzo.

Non si vogliono assolutamente demonizzare questi device che da decenni ci aiutano a gestire la nostra vita, ma allo stesso tempo è importante imparare ad usarli in modo corretto, partendo fin dalla loro scelta. E’ evidente che un elettrodomestico di classe energetica A+++ consumerà di meno di uno di classe B: ma questa selezione da sola non basta a portare un effettivo risparmio sulla bolletta. E’ quindi necessario prima di tutto comprendere quali sono gli elettrodomestici che consumano di più: essi sono la lavatrice, il frigorifero ed il climatizzatore.

Pensiamo alla lavatrice: acquistarla di una classe energetica efficiente già rappresenta un ottimo approccio. Ma si può fare di più, come ad esempio sfruttare cicli di lavaggio non troppo caldi, utilizzando le funzioni ecologiche messe a disposizione e facendola partire negli orari in cui si risparmia sulla fornitura di energia.

Per ciò che concerne il frigorifero, elemento indispensabile che rimane sempre acceso, fare attenzione a non lasciarlo troppo acceso e sceglierlo di classe A – A+++ o  ECO consente di risparmiare, almeno un pochino e per quanto riguarda il condizionatore, un uso parsimonioso è senza dubbio consigliato.  I consigli sopra elencati sono applicabili, ad ogni modo, per qualsiasi piccolo e grande elettrodomestico si utilizzi nella propria abitazione: e se si ha la possibilità staccare dalla presa ciò che non si usa può aiutare, con il resto ad abbattere  i consumi.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>