Come fare un Natale senza plastica

di Valentina Cervelli Commenta

Come fare un Natale senza plastica: andare green, anche nel corso di queste feste, può aiutare il nostro pianeta e di conseguenza noi stessi a stare bene in futuro. Vediamo come fare.

La prima cosa che viene in mente pensando al Natale è la questione regali: per rispettare l’ambiente evitiamo tutti quegli oggetti accompagnati da scatole di plastica non biodegradabile. E’ vero non è una questione semplicissima ma non è nemmeno impossibile. In questo caso già evitare l’uso di buste regalo plastificate può essere considerato una conquista e nel caso la ci si trovi ad usarla per forza, il riciclo deve essere condotto al top delle proprie possibilità. Pensiamo a tutta quella plastica di imballaggio che viene smistata spesso in modo errato nella raccolta differenziata: fare attenzione a monte consente di avere problemi.

L’albero di Natale: in questo caso è importante il riciclo. Se si acquista un esemplare in plastica è bene assicurarsi di utilizzarlo per diversi anni a seguire invece di gettarlo l’anno successivo. Non si richiede di usarlo per venti anni se dovesse danneggiarsi prima ma utilizzarlo per almeno 5 dovrebbe essere la regola di base. Il più grande impatto il Natale lo ha però con i pasti: ogni anno un eccessivo numero di tonnellate di vettovaglie di plastica finisce nell’immondizia e non sempre opportunamente riciclata. Quel che si può fare è favorire l’uso di vetro e metallo e ceramica per ciò che riguarda bicchieri, posate e piatti in modo da consumare meno materiale usa e getta difficile poi da riciclare.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>