Come organizzare le pulizie di primavera

di Daniela Commenta

pulizie di primavera

Se ancora non le avete fatte è arrivato il momento delle temutissime pulizie di primavera, ovvero il momento in cui dobbiamo dire addio alla pigrizia e dedicarsi alle pulizie di casa, meglio se in modo scrupoloso e approfondito. Le pulizie di primavera servono a far risvegliare la casa dal torpore invernale e, quindi a dare una bella rinfrescata agli ambienti. Siccome le cose da fare sono tante, bisogna fare un piano dei lavori per non stancarsi subito e lasciare le pulizie in corso d’opera; ecco qualche consiglio.

Chiaro, le pulizie di primavera non piacciono a nessuno: si tratta di pulire la casa a fondo, di mettere in ordine cassetti e armadi, decidere cosa conservare e cosa no, e mettete a lavare tutto quello che ci servirà solo il prossimo inverno, ma volenti o nolenti è necessario farlo, quindi vediamo di stilare una lista dei lavori che proprio non possono esser trascurati. Per evitare si stancarvi subito dividete le operazioni in più giorni, oppure fatevene d’una ragione e sbrigate tutte le pulizie in un giorno in moda da pensarci più.

Se decidete di iniziare dalla cucina dedicatevi alla pulizia degli elettrodomestici e in particolare del forno, del frigorifero e del freezer, ricordando di pulire anche i filtri; per quanto riguarda divani e cuscini, togliete le federe per lavarle e con l’aspirapolvere pulite a fondo i divani in modo da agire in profondità. Se in casa avete dei tappeti, sbatteteli all’aria aperta e, anche in questo caso, passate l’aspirapolvere in modo da eliminare eventuali residui di sporco. Non dimenticate di pulire e di lucidare le maniglie delle porte con un panno morbido o, nel caso in cui siano particolarmente pregiate, con un prodotto apposito.

Spolverate e lucidate i mobili con i detergenti appositi o, se preferite naturali; fate lo stesso con i soprammobili, poi dedicatevi a i vetri; smontate le tende e mettete a lavare secondo i loro tessuti e poi passate alla pulizia dei vetri, evitando di farlo quando il sole patte direttamente in modo da non creare altri aloni. Con uno straccio umido o con del sapone di Marsiglia a seconda dello sporco, pulite anche le persiane e le tapparelle.

In camera da letto, aerate bene i locali, rivoltate i materassi e, possibilmente, batteteli con il battipanni per rimuovere tutti gli acari. Dedicatevi anche al cambio di stagione nell’armadio, separando i vestiti invernali da quelli primaverili ed estivi, decidendo quali conservare e quali, invece, buttare; ricordatevi che i vestiti vanno riposti puliti e piegati, fate lo stesso anche con l’armadio dei bambini.

Se l’impianto di riscaldamento è spento, spolverate i termosifoni, lavateli con acqua e sapone neutro e pulite anche la parete dietro di essi; mettete a posto eventuali riviste sparse in salotto, i giochi dei bambini o quelli degli animali domestici e per ultimo, dedicatevi alla pulizia dei pavimenti. Sgomberateli da tappeti, sedie e altro e, per prima cosa, passate la scopa per togliere la polvere e poi, una volta tolti tutti i residui di sporco, lavateli usando un prodotto specifico a seconda del materiali con cui sono fatti.

Se avete ancora energie, o avete deciso di dividere le pulizie di primavera in più giorni, approfittatene anche per mettere in ordine la dispensa e di buttare eventuali cibi scaduti; lo stesso fate per la cassetta dei medicinali e la cesta dei giochi dei bambini. Approfittate dell’occasione anche per mettere in ordine gli accessori e la cuccia del vostro animale domestico.

Infine, ma non per questo meno importante, alla fine della giornata di pulizia, fatevi una bel bagno caldo e concedetevi un po’ di meritato riposo godendovi la vostra casa finalmente tirata a lucido.

 

Photo Credit | Thinkstok

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>